Edoardo Bennato – La Fata

Accordi chitarra e testo di La Fata di Edoardo Bennato
Pubblicato 1977
Tonalità originale F

 

 

Capotasto al terzo tasto




D                    G           A7       D
C’è solo un fiore in quella stanza
D              G     A7       D
e tu ti muovi con pazienza
.      G     F#         B7    E
la medicina è amara ma
Em          D         A7      D
tu già lo sai che la berrà.

D                    G       A7       D
Se non si arrende tu lo tenti
D                  G           A7       D
e sciogli il nodo dei tuoi fianchi
.          G        F#      B7    E
che quel vestito scopre già
.      Em         D           A7      D
chi coglie il fiore impazzirà.

D             G          A7        D
Farà per te qualunque cosa
.   D      G           A7         D
e tu sorella e madre e sposa
.  G      F#       B7    E
e tu regina o fata, tu
Em                 D       A7      D
non puoi pretendere di più.

D G A7 D
D G A7 D

.  G      F#       B7    E
e tu regina o fata, tu
Em                 D            A7     D
non puoi pretendere di più.

.    D7      B7          E
E forse è per vendetta,
.   A7                D
e forse è per paura
F                    Am
o solo per pazzia,
Bb7      A7         D          C                G           D
ma da sempre tu sei quella che paga di più
.               C           G           D
se vuoi volare ti tirano giù
.                              C
e se comincia la caccia alle streghe
G                   A7
la strega sei tu.

.       D      G        A7          D
E insegui sogni da bambina
D                 G        A7       D
e chiedi amore e sei sincera
.        G     F#            B7        E
non fai magie, né trucchi, ma
Em          D               A7      D
nessuno ormai ci crederà.

D              G            A7       D
C’è chi ti urla che sei bella,
D                   G           A7       D
che sei una fata, sei una stella,
G                 F#      B7    E
poi ti fa schiava, però no,
Em                   D      A7      D
chiamarlo amore non si può.

.    D7      B7          E
E forse è per vendetta,
.   A7                D
e forse è per paura
F                    Am
o solo per pazzia,
Bb7      A7         D          C                G           D
ma da sempre tu sei quella che paga di più
.               C           G           D
se vuoi volare ti tirano giù
.  C
e se comincia la caccia alle streghe
G                   A7
la strega sei tu.




.      D          G       A7       D
C’è chi ti esalta, chi ti adula,
D                    G           A7       D
c’è chi ti espone anche in vetrina
G               F#     B7    E
si dice amore, però no,
Em                D        A7      D
chiamarlo amore non si può.
G               F#     B7    E
si dice amore, però no,
Em                D        A7      D
chiamarlo amore non si può

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori.
La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca.
Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

 

 

Edoardo Bennato – Il Gatto E La Volpe

Accordi chitarra e testo di Il Gatto E La Volpe di Edoardo Bennato
Pubblicato 1977
Tonalità originale Am

 

Capotasto al secondo tasto




G Em G Em

G                                 Em             C        D
Quanta fretta, ma dove corri, dove vai?

G                             Em                 C    D
Se ci ascolti per un momento capirai.
G                               B7                       E
Lui e’ il gatto, ed io la volpe, stiamo in società
.     C         D         G Em G Em
di noi ti puoi fidar.

G                             Em                      C            D
Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai
G                       Em                   C        D
i migliori in questo campo siamo noi
G                           B7                E
e’ una ditta specializzata, fa un contratto e vedrai
.         C        D       G    Em G Em
che non ti pentirai.

G                             Em                       C         D
Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai
G                             Em             C      D
noi sapremo sfruttare le tue qualità
G                        B7                                E
dacci solo quattro monete e ti iscriviamo al concorso
.      C      D     G      G7
per la celebrità

C                                  D
Non vedi che è un vero affare
G                       Em
non perdere l’occasione
C               D                       G G7
se no poi te ne pentirai,
C                    D
Non capita tutti i giorni
Bm                        E
di avere due consulenti
A
due impresari,
D
che si fanno in quattro per te

G                                 Em         C        D
Avanti, non perder tempo, firma qua
G                                Em               C           D
è un normale contratto, è una formalità
G                     B7                       E
tu ci cedi tutti i diritti e noi faremo di te
.      C           D          G     G7
un divo da hit parade!

 

C                                  D
Non vedi che è un vero affare
G                       Em
non perdere l’occasione
C               D                       G G7
se no poi te ne pentirai,
C                    D
Non capita tutti i giorni
Bm                        E
di avere due consulenti
A
due impresari,
D
che si fanno in quattro per te

 




G                                Em              C       D
Quanta fretta, ma dove corri, dove vai?
G                                      Em                  C       D
Che fortuna che hai avuto ad incontrare noi!
G                                 B7                     E
Lui e’ il gatto, io la volpe, siamo in società
.     C          D    G E
di noi ti puoi fidar…
.     C          D    G E
di noi ti puoi fidar…
.     C          D    G E
di noi ti puoi fidar

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori.
La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca.
Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

Edoardo Bennato – E’ Stata Tua La Colpa

Accordi chords testo lyrics di E’ Stata Tua La Colpa di Edoardo Bennato
Pubblicato 1977
Tonalità originale F

 

capo al 3° tasto
intro:
e_stata_tua_la_colpa
D                                                                 Em
E’ stata tua la colpa allora adesso che vuoi?
D                                                   Em
Volevi diventare come uno di noi
D                    Bm     D                     Bm
e come rimpiangi quei giorni che eri
.     G                       E
un burattino ma senza fili
.      E7                               A7
e invece adesso i fili ce l’hai!




D                                                                     Em
Adesso non fai un passo se dall’alto non c’e’
D                                                                     Em
qualcuno che comanda e muove i fili per te
D               Bm          D                 Bm
adesso la gente di te più non riderà’
G                                     E
non sei più un saltimbanco
E7                                     A7
ma vedi quanti fili che hai!

D                                                               Em
E’ stata tua la scelta allora adesso che vuoi?
D                                                            Em
Sei diventato proprio come uno di noi
D                   Bm    D                      Bm
a tutti gli agguati del gatto e la volpe
G                                E
l’avevi scampata sempre
E7                                A7
però adesso rischi di più!

D                                                                    Em
Adesso non fai un passo se dall’alto non c’e’
D                                                                    Em
qualcuno che comanda e muove i fili per te

STRUMENTALE
D                                                        Em
E adesso che ragioni come uno di noi
D                                                        Em
i libri della scuola non te li venderai
D                             Bm
come facesti quel giorno
D                           Bm
per comprare il biglietto e entrare
G                                    E
nel teatro di Mangiafuoco
E7                                    A7
quei libri adesso li leggerai!
La7                      Bm
Vai vai e leggili tutti
E                                        A7
e impara quei libri a memoria
La7                      Bm
c’e’ scritto che i saggi e gli onesti
E        E7       A7
son quelli che fanno la storia
Gdim        Bm        GDim                       Bm
fanno la guerra, la guerra e’ una cosa seria
Em7             D                 A7/9b            D
buffoni e burattini, non la faranno mai!




D                                                                   Em
E’ stata tua la scelta allora adesso che vuoi?
D                                                           Em
Sei diventato proprio come uno di noi
D                     Bm                      D               Bm
prima eri un buffone, un burattino di legno
G                                  E
ma adesso che sei normale
E7                                                 A7  D
quanto e’ assurdo il gioco che fai!

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

Edoardo Bennato – Sono Solo Canzonette

Accordi chords testo lyrics di Sono Solo Canzonette di Edoardo Bennato
Pubblicato 1980
Tonalità originale G

 

INTRO: G  Em   Am   D7




G
Mi ricordo che anni fa
Bm
di sfuggita dentro un bar
Dm                                    Am         D7
ho sentito un juke-box che suonava
.         Am                   D7
e nei sogni di bambino
G                                Em
la chitarra era una spada
A                            Am               D7
e chi non ci credeva era un pirata!

G
E la voglia di cantare
Bm
e la voglia di volare
Dm                              Am       D7
forse mi è venuta proprio allora:
Am                          D7
forse è stata una pazzia
G                         Em
però è l’unica maniera
A             D7                              G
di dire sempre quello che mi va!

G
Non potrò mai diventare
Bm
direttore generale
Dm                       Am     D7
delle poste o delle ferrovie,
Am                          D7
non potrò mai far carriera
G                         Em
nel giornale della sera
A                          Am        D7
anche perché finirei in galera!

G
Mai nessuno mi darà
Bm
il suo voto per parlar
Dm                       Am       D7
o per decidere del suo futuro:
Am               D7
nella mia categoria
G                           Em
è tutta gente poco seria
A                                   D7
di cui non ci si può fidare…

INTRO 2 VOLTE




G
Guarda invece che scienziati,
Bm
che dottori, che avvocati,
Dm                          Am       D7
che folla di ministri e deputati!
Am                             D7
Pensa che in questo momento,
G                            Em
proprio mentre io sto cantando,
A                      Am            D7
stanno seriamente lavorando!

G
Per i dubbi e le domande
Bm
che ti assillano la mente
Dm                              Am     D7
va’ da loro e non ti preoccupare
Am                   D7
sono a tua disposizione
G            Em
A                          D7
loro ti risponderanno!

INTRO 2 VOLTE

F           C                      G
Io di risposte non ne ho!
E7                              Am
io faccio solo rock’n’roll!
Dm          D  G    A    Dm
Se ti convie-ne   be-ne
A7                                Am   D7
io più di tanto non posso fare!

G
Gli impresari di partito
Bm
mi hanno fatto un altro invito
Dm                                Am     D7
mi hanno detto che finisce male
Am                     D7
se non vado pure io
G                     Em
al raduno generale
A7                       Am           DE7
della grande festa nazionale!

G
Hanno detto che non posso
Bm
rifiutarmi proprio adesso
Dm                                         Am      D7
che anche a loro devo il mio successo,
Am                              D7
che son pazzo ed incosciente,
G                     Em
sono un irriconoscente,
A                 D7                             G
un sovversivo, un mezzo criminale!

G
Ma che ci volete fare
B
non vi sembrerò normale
Dm                             Am      D7
ma è l’istinto che mi fa volare!
Am                           D7
Non c’è gioco né finzione
G                         Em
perché l’unica illusione
A7                                   Am     D7
è quella della realtà, della ragione!

G
Però a quelli in malafede
Bm
sempre a caccia delle streghe
Dm                       Am            D7
dico: no! non è una cosa seria!

Am              D7
E cosi è se vi pare
G                     Em
ma lasciatemi sfogare
Am                           D7
non mettetemi alle strette
G                                 Em
o con quanto fiato in gola
Am                         D7
vi urlerò: Non c’è paura!
G                          Em
Ma che politica, che cultura,
Am                      RE7
sono solo canzonette!…
G                                 Em
Non mettetemi alle strette,
Am
sono s… sono s…
.                             RE7
sono solo canzonette!

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

Edoardo Bennato – Rinnegato

Accordi e spartito di Rinnegato di Edoardo Bennato
Pubblicato 1973
Tonalità originale A




 
A7
Eugenio dice che io sono rinnegato
D7
perchè ho rotto tutti i ponti col passato.
A7
Guardare avanti sì, ma ad una condizione
D7
che tieni sempre conto della tradizione.

A7                                  D7
Rinnegato, sei un rinnegato,
E7                A7
non ti conosciamo più

Patrizio dice che si deve sempre dire
ad ogni costo, tutto quello che ti pare.
Gli ho detto: fammi un testo per una canzone
l’ha fatto ed ora so che è pazzo da legare.

CHORUS

Avete mai letto Roberto De Simone?
Ha fatto un lungo viaggio nella tradizione.
E dice che in Italia col passar degli anni
la musica peggiora, non si va più avanti.

CHORUS




A mia discolpa cito Sandro Colombini
che ha trafficato a lungo con gli Americani.
È lui che mi consiglia rock a tutto spiano
però lo dice sempre con un mitra in mano.

CHORUS

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

Edoardo Bennato – L’isola Che Non C’è

Accordi de L’isola Che Non C’è di Edoardo Bennato
Pubblicato 1980
Tonalità originale F#

Capo al quarto tasto




.                D                                                      A
Seconda stella a destra questo è il cammino
.          G                         D
e poi dritto, fino al mattino
.           Bm         F#7        G
poi la strada la trovi da te
.               D        A             D           G D
porta all’isola che non c’è.

Forse questo ti sembrerà strano
ma la ragione ti ha un po’ preso la mano
ed ora sei quasi convinto che
non può esistere un’isola che non c’è

E a pensarci, che pazzia
è una favola, è solo fantasia
e chi è saggio, chi è maturo lo sa
non può esistere nella realtà.

.              Bm           F#7           Bm       F#7
Son d’accordo con voi non esiste una terra
.          G              D              A
dove non ci son santi né eroi
.       Em              A7
e se non ci son ladri
.    Em                     A7
se non c’è mai la guerra
.            Em                  A7
forse è proprio l’isola
.              Em               A7
che non c’è. che non c’è

E non è un’invenzione
non è neanche un gioco di parole
se ci credi ti basta perché
poi la strada la trovi da te

.               Bm             F#7           Bm        F#7
Son d’accordo con voi niente ladri e gendarmi
.              G          D      A
ma che razza di isola è?
.             Em            A7
Niente odio e violenza
.       Em            A7
né soldati né armi
.            Em            A7
forse è proprio l’isola
.              Em                    A7
che non c’è…. che non c’è

Seconda stella a destra questo è il cammino
e poi dritto, fino al mattino
non ti puoi sbagliare perché
quella è l’isola che non c’è.




.           G                 A
E ti prendono in giro
.         D  D7         G
se continui a cercarla
.               D               A             D      D7
ma non darti per vinto perché
.                G             A
chi ci ha già rinunciato
.     D  D7          G
e ti ride alle spalle
.               D                 A          G      D
forse è ancora più pazzo di te

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.