Ornella Vanoni – Albergo a Ore

Accordi chitarra e testo di Albergo a Ore di Ornella Vanoni
Pubblicato 1971
Tonalità originale Dm

 




Dm
Io lavoro al bar di un albergo a ore
A7
Porto su il caffè a chi fa l’amore
Dm
Vanno su e giù coppie sempre uguali
A7
Non le vedo più neanche con gli occhiali
D+                                              A7
Ma sono rimasta lì come una cretina
.                                                               D+
Vedendo quei due arrivare una mattina
.                                                 A7
Puliti, educati, sembravano finti
.                                                           D+
Sembravano proprio due santi dipinti
G+                        D+           G+         D+
Mi han chiesto una stanza, gli ho fatto vedere
G+               D+       E7                A7
La meno schifosa, la numero tre

D+                                                           A7
E ho messo nel letto, i lenzuoli più nuovi
.                                                                D+
Poi come San Pietro, gli ho dato le chiavi
.                                                        A7
Gli ho dato le chiavi, di quel paradiso
.                                                         Dm
E ho chiuso la porta, sul loro sorriso

Dm
Io lavoro al bar di un albergo a ore
A7
Porto su il caffè a chi fa l’amore
Dm
Vanno su e giù coppie sempre uguali
A7
Non le vedo più neanche con gli occhiali
D+                                              A7
Ma sono rimasta lì come una cretina
.                                                             D+
Aprendo la porta di quella grigia mattina
.                                                            A7
Se ne erano andati in silenzio perfetto
.                                                              D+
Lasciando soltanto i due corpi nel letto
G+                        D+           G+         D+
Lo so io non c’entro, però non è giusto
G+                   D+       E7                    A7
Morire a vent’anni, e poi proprio qui




.     D+                                                    A7
Me li hanno incartati nei bianchi lenzuoli
.                                                         D+
E l’ultimo viaggio l’han fatto da soli
.                                                          A7
Né fiori né gente, soltanto un furgone
.                                                           Dm
Ma lì dove andranno staranno benone
Dm
Io lavoro al bar di un albergo a ore
A7
Porto su il caffè a chi fa l’amore
Dm
Io sarò fissata ma non so perché
A7                                                          Dm
Non mi va di dare più la chiave del tre.

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.

Ornella Vanoni – Per Un’Amica

Accordi spartito chords lyrics di Per Un’Amica di Ornella Vanoni
Pubblicato 1981
Tonalità originale G

C D A7 Am

.              G
Passeggiamo sulla spiaggia
che il bambino almeno gioca
.                        Fm
da dov’e’ che cominciamo
.           E
dagli amori o dalla noia?
.              C
Tuo marito si’ lo incontro
gran sorrisi gran saluti
.                D7
E il discorso e’ gia’ finito
non ci siamo mai piaciuti
.               C7
Cambia giri, cambia amori
.               G
come un lupo senza tana
.             D7
senza i tuoi capelli lunghi
.               G
e la tua dolce sottana.




Come va la nuova storia
sei tranquilla? Meno male
.              Fm
Ci si stanca a coccolare
E
una tigre dentro il cuore
.              C
Pero’ in fondo rimpiangiamo
gli anni belli, gli anni duri
.             D7
nel deserto degli adulti
.               D
quattro occhi, quattro muri
.                C
nel mio nido di cemento
.               G
faccio nascere dei fiori
.              D7
che peccato che si vedano
.           G                                C D A7 Am7
cosi’ poco dal di fuori.

.              G
Dormo sempre troppo poco
e rimango li a aspettare
.             Fm
che qualcosa si spalanchi,
.          E
una scusa per andare.
.                   C
Poi il giorno entra nel letto
e mi dice: tu sei mia
.                  D7
Io mi arrendo perche’ no?
Un giorno di vigliaccheria
.                 C7
E la speranza poi si spoglia, giuro!
G
Sotto non c’e’ niente…
.           D7
solo il sole che si perde
.           G
tra le case, lentamente.




Sentiamoci vicine
qualche cosa abbiamo fatto
.             Fm
tu quel sole di tuo figlio
.                        E
io la canzone che ti canto.
.             C
Forse volano gia’ insieme
contro il vento del futuro
.                     D7
Hanno il sangue nelle vene
di due che san tenere duro
.          C
E ora corrono fratelli
.                 G
lungo questa spiaggia scura
.                D7
costruiscono castelli
.                     G                                 C D A7 Am G
per due donne che han paura…

 

I testi e gli accordi delle canzoni contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l’uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca. Gli autori potranno richiederne la rimozione in qualsiasi momento.
L’intepretazione degli accordi è frutto di un mio lavoro individuale.